P – Z

Recensione Stadi P – Z

Stadio Euganeo – Padova: un’occasione davvero sprecata. Stadio di recentissima costruzione, strutturalmente anche molto bello e capiente, ma probabilmente frutto di un compromesso tra l’architetto e le Istituzioni locali, e che ha messo alla luce un impianto con pista di atletica che penalizza clamorosamente la visibilità. Dal settore ospiti si vede male, ma anche dai settori locali pare che non si goda di buona vista. Peccato, perchè dal punto di vista logistico è tra i migliori: ampi parcheggi, parcheggio ospiti capiente e ben distanziato da quello locale, e posizionamento molto vicino all’uscita del casello autostradale.

Stadio Tardini – Parma: dal punto di vista della visibilità, Parma è spettacolare. Sei attaccato ai giocatori e riesci a vedere bene da quasi tutti i settori. Da quando il settore ospiti è stato ampliato a tutta la curva, ed è stato chiuso quell’infelice spicchio all’angolo dopo l’incidente del tifoso Vicentino, anche gli ospiti possono dire di godere di un’ottima visibilità. Noti dolenti sono dati dal fatto che, il parcheggio ospiti è appena fuori il casello autostradale di Parma (coi bus di linea messi a disposizione ci impieghi molto tempo a raggiungere la struttura), e intorno allo stadio si può parcheggiare nelle vie adiacenti, quindi in mezzo a case e condomini. Peccato.

Stadio Olimpico – Roma: stadio “istituzionale” per definizione. Classica struttura che ha ospitato le Olimpiadi e simile a tanti altri impianti che si trovano in giro nel mondo. A me comunque piace, e se si guarda la partita in un posto alto, si riesce  vedere bene nonostante il campo di atletica che penalizza la visibilità, soprattutto per chi sta in curva. Fa parte di quegli stadi tipo Milano che è sempre un piacere visitare, soprattutto in occasione dei pienoni. A differenza di Milano, ha il vantaggio di essere posizionato in una bellissima zona, ma lo svantaggio di avere meno parcheggi e di essere meno comodamente raggiungibile dall’autostrada o dalle Stazioni FS.

Stadio Provinciale – Trapani: in perfetto stile sud Italia, lo stadio si trova adiacente a dei condomini ovviamente affollati di tifosi. Striscioni e bandiere sui tetti e balconi sono chicche che qui nel profondo Nord difficilmente puoi vedere. Il settore ospiti è stato costruito nel 2013 ed è appena dietro la porta, quindi la visibilità è buona. Mancano completamente parcheggi, tuttavia la struttura è ben tenuta. Gli spogliatoi si trovano all’interno di un’abitazione (forse una scuola?) originariamente esterna all’impianto.

Stadio Bentegodi – Verona: stadio concettualmente vecchio ma notevolmente migliorato in occasione dei mondiali, perchè è stato interamente coperto ed è stato ampliato con una specie di “terzo anello”. Questo stadio strutturalmente ha due gravi problemi che lo penalizzano: la pista di atletica, e un primo anello bassissimo. Tuttavia, nel primo anello non vengono più venduti tagliandi, e la ripidità delle tribune consente, a mio avviso, una visibilità sufficiente. Se si assiste ad un incontro dalle curve, la visibilità della metà campo più vicina è discreta. Certo, c’è da sperare non si segni dalla parte opposta… Lo stadio è facilmente raggiungibile sia dalla stazione FS che dall’autostrada. Come quasi tutti gli stadi di Italia 90, i bagni non sono probabilmente più stati sistemati negli ultimi 23 anni…