Ciao Virgilio. Sempre con te.

Ho letto solo ora su Fabbrica Inter un articolo che non avrei mai voluto leggere. Proprio Lunedì, nel giorno che ha deciso di fare quel che ha fatto, ho pubblicato su Twitter un articolo casuale come periodicamente faccio, e il caso ha voluto che venisse fuori l’articolo su di lui, e nel rileggerlo mi chiedevo proprio se fosse riuscito a voltare pagina.

Ci sono rimasto male, sapevo chi era seppur non eravamo amici, e mi aveva fatto davvero tanto piacere il suo messaggio di ringraziamento per l’articolo sul blog. Ricordo che anni fa, la mia amica Vale, mi disse che Virgilio “è uno un po’ come te”, e la cosa, pur non conoscendolo, mi aveva fatto piacere perchè leggevo nei suoi occhi quanta stima lei avesse per lui.

Ciao Virgilio. Sempre con te.